Seleziona una pagina

Continuano i tentativi di Donald Trump di spaccare l’Unione Europea: dopo i minacciati dazi sull’acciaio e l’alluminio europei, al momento sospesi, è ora il turno dell’industria automobilistica.

Secondo il Wall Street Journal, Trump, durante un incontro alla Casa Bianca con i vertici delle principali case produttrici mondiali, avrebbe annunciato l’intenzione di imporre una tariffa del 20% sulle auto importate dall’Europa e dal resto del mondo negli Stati Uniti.

Ma non è tutto: il presidente degli Stati Uniti avrebbe anche avanzato l’intenzione di applicare sulle auto importate standard sulle emissioni più duri rispetto a quelli previsti per i costruttori americani.

Non cambia, dunque, la strategia degli USA. Lo scopo è come sempre indebolire il fronte europeo, e costringerlo a mollare sul veto all’importazione di carne con gli ormoni americana.

Vi terrò aggiornati…