Un anno fa, a quest’ora, a Bruxelles si viveva un clima di assoluto terrore, di quelli che quando li vedi in TV sei certa che non potranno mai accadere proprio a te.

Ricordo tutto di quella giornata, e anche se nel mio intimo vorrei poter cancellare, una volta per tutte, quella triste pagina della mia vita, forse è meglio così: perché avendo ben impresso nella mente quell’orrore mi rendo conto che il mondo ha bisogno dell’impegno di TUTTE le persone rette e UMANE per poter cambiare davvero.

Nella speranza, probabilmente vana, che un giorno la violenza possa essere soltanto un lontano ricordo…