Come relatore:

Giudizi, di norma brevi e sintetici, che le Commissioni permanenti o le Commissioni bicamerali esprimono, per la parte o i profili di loro competenza,in merito a disegni di legge assegnati ad altre Commissioni competenti per materia. Si parla in questo caso di attività “in sede consultiva” (vedi Commissioni(attività)). I pareri possono essere favorevoli, o favorevoli con osservazioni variamente formulate, o favorevoli condizionati all’introduzione di modifiche al testo, oppure contrari. I pareri devono essere espressi entro termini stabiliti dal Regolamento,scaduti i quali senza che il parere sia pervenuto, la Commissione competente nel merito può procedere all’esame del provvedimento. I pareri di norma non vincolano la Commissione destinataria; fanno eccezione i pareri delle Commissioni 1a (Affari Costituzionali), 2ª(Giustizia), 5a (Bilancio) e 14ª(politiche dell’Unione europea), il cui mancato rispetto da parte della Commissione di merito comporta, in certi casi, serie conseguenze sul seguito dell’iter.

Come relatore ombra:

Se la commissione cui per prima è stata sottoposta una questione vuole conoscere il parere di un’altra commissione o se un’altra commissione desidera esprimere il suo parere sulla stessa questione, esse possono chiedere che una commissione sia designata competente per il merito e l’altra competente per parere.