Seleziona una pagina

Le nostre eccellenze alimentari sono messe in pericolo da accordi commerciali come il CETA, che permettono l’invasione nei nostri supermercati di squallide imitazioni, e dalle etichette d’origine promosse dalla Commissione europea, troppo generiche per aiutare il consumatore a una scelta consapevole.

Anche oggi, a Mattino Cinque, esponenti della vecchia politica si sono erti a paladini del “Made in Italy”, dimenticandosi che alle belle parole nei talk show, occorrerebbe abbinare fatti concreti.

Eppure, quando erano al Governo, perché non hanno fatto pressione in sede di Consiglio europeo per tutelare VERAMENTE i nostri produttori?

E perché non si sono opposti a CETA e TTIP, come invece abbiamo fatto noi del M5S?

Gli italiani sono stufi delle bugie e delle false promesse: il 4 marzo se ne accorgeranno anche loro…