Seleziona una pagina

In Italia i debiti sono stati creati dai partiti di centrosinistra e centrodestra, non dal MoVimento 5 Stelle.

I cittadini ci hanno votato proprio per risanare gli sprechi, togliere i privilegi e restituire un po’ di dignità alla politica.

In molte città che governiamo, come Roma e Torino, abbiamo trovato una situazione sull’orlo della bancarotta, ma i nostri Sindaci, con una gestione attenta e coraggiosa, hanno riportato i bilanci in ordine.

Le imprese chiedono stabilità, responsabilità fiscale, ma anche crescita. La nostra posizione è chiara: senza investimenti non c’è crescita e senza crescita non si riduce il debito.

Ecco perché l’UE deve fare di più. La politica di austerity è ormai stata riconosciuta come dannosa perfino dal Fondo Monetario Internazionale: è urgente un cambio di paradigma, in Italia come in Europa.