L’Ansa riporta una notizia che, se confermata, avrebbe del clamoroso.

Secondo Assolatte la Cina avrebbe inasprito le norme sull’import dei formaggi erborinati europei e avrebbe bloccato l’importazione di Gorgonzola e Taleggio, due delle espressioni più apprezzate del Made in Italy.

Una manovra che mette a rischio un mercato molto promettente per i formaggi italiani, e che è dovuta a una motivazione che lascia quantomeno perplessi: il problema risiederebbe infatti nella presenza di fermenti e muffe non espressamente previsti dalle restrittive norme cinesi.

Curioso che una simile obiezione arrivi da un Paese le cui abitudini alimentari sono quantomeno discutibili…

Sarà forse un ammonimento in vista di futuri negoziati con la Cina?