Seleziona una pagina

Da alcune settimane, su molti prodotti alimentari in vendita nei supermercati europei, è comparso un sistema di valutazione nutrizionale che decide, in base a criteri TOTALMENTE DISCREZIONALI, cosa sia salutare, e cosa no.

Ed è proprio la mancanza di criteri uniformati che sta generando il caos, causando ENORMI problemi a molte eccellenze del Made in Italy, che vengono così marchiate con il bollino rosso a differenza, ad esempio, delle bevande sugarfree, su cui campeggia un tranquillizzante simbolo di colore verde.

Anche su questo ennesimo scandalo europeo c’è chi chiacchiera, e chi agisce per risolvere i problemi… E noi abbiamo scelto, come sempre, la seconda strada.

Insieme ad altri eurodeputati italiani ho inviato un’interrogazione scritta URGENTE alla Commissione europea, per richiedere che l’Europa armonizzi questo sistema, diventato un vero e proprio far west, e per far sì che le grandi marche e i supermercati non possano più influenzare le scelte d’acquisto.

I consumatori hanno il DIRITTO di ricevere informazioni PUNTUALI e COERENTI, così come le aziende italiane di vedere riconosciuta la QUALITÀ dei loro prodotti, che restano un’eccellenza a livello MONDIALE.