Seleziona una pagina

Intervento integrale in commissione Commercio Internazionale

Signor Presidente,

Colleghi,

Applicare la blockchain al commercio internazionale è un’idea innovativa e vorrei che l’Europa ne diventasse un pioniere.

La blockchain è un processo per lo scambio di informazioni che si basa su registri diffusi, quasi impossibili da falsificare. I vantaggi anche in termini di sicurezza rispetto ad una gestione centralizzata delle informazioni sono enormi, in particolare se si pensa alla creazione di un sistema internazionale per lo scambio dei dati.

Mi sono molto occupata di politica doganale e ritengo che l’utilizzo della blockchain applicata al commercio potrebbe aumentare la trasparenza del processo di sdoganamento, lo scambio di informazioni tra autorità doganali, imprese e spedizionieri, ma anche la sicurezza delle merci in entrata e contribuire alla lotta alla contraffazione. Inoltre avere tutti i passaggi della produzione e del transito di un determinato bene certificati da un sistema che utilizzi la blockchain permetterebbe di garantire maggiore trasparenza riguardo la sua provenienza, permettendoci così di combattere ancora più efficacemente le importazioni illegali.

Per quanto riguarda le esportazioni, poi, la blockchain potrebbe aiutare gli esportatori semplificando la documentazione di accompagnamento delle merci, che diventerebbe quasi obsoleta, e permettendo esportazioni a costi inferiori, utilizzando a pieno tutte le opportunità commerciali di cui spesso le imprese non sono a conoscenza.

Vorrei quindi congratularmi con la relatrice McLarkin per l’ottima risoluzione che ha sottoposto a questa commissione e che vedo con grande favore.

Parteciperò con emendamenti al miglioramento del testo e non farò mancare il contributo mio e di tutto il MoVimento 5 Stelle a un tema così importante.

Mi auguro anche che la Commissione Europea cominci ad analizzare dove meglio applicare la blockchain alla politica commerciale e produca al più presto un documento strategico in merito.

Le opportunità offerte dalla blockchain sono innumerevoli, per questo non dobbiamo perdere tempo.

So bene che la normativa non riesce quasi mai ad andare di pari passo con l’innovazione tecnologica, ma questa volta vorrei che fosse diverso.

Grazie.