Nonostante le (poco credibili) rassicurazioni di Toti e del ministro Galletti, il disastro ambientale che ha colpito Genova nei giorni scorsi è ancora lungi dal poter essere archiviato.

La nostra ispezione presso il luogo dell’incidente nel Rio Fegino ha infatti palesato la presenza cospicua di tracce di greggio, ulteriormente evidenziate dal forte odore di idrocarburi che ancora si respira nell’area.

A differenza del ministro Galletti, che si è limitato ad una fulminea visita mordi-fuggi, noi del M5S abbiamo dedicato gran parte della giornata all’incontro con i cittadini, i quali hanno sottolineato di non sentirsi affatto rassicurati dalle parole delle Istituzioni.

Considerando l’operato di questo Governo, non lo siamo nemmeno noi…