Ricordate i dazi sull’acciaio imposti da Trump all’Europa? La misura dovrebbe scattare alla fine di aprile, ma l’UE sta contrattando con gli Stati Uniti una soluzione che accontenti entrambe le parti.

La Commissione ha proposto agli USA una quota maggiore di carne esportabile in Europa senza dazi, diminuendo, contemporaneamente, quella degli altri partner commerciali.

Parliamo, per il momento, di carne rigorosamente senza ormoni, che teoricamente non dovrebbe danneggiare i nostri produttori, visto che caleranno le quote di altri Paesi terzi, come ad esempio Brasile e Australia, la cui produzione è notoriamente più competitiva rispetto a quella statunitense.

La soluzione trovata, dunque, sembra essere la più indolore possibile per l’economia europea, anche se violerebbe le regole dell’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Vi terrò aggiornati su tutti gli sviluppi!