Saremo salvati dal Belgio? Onestamente non lo so, ma dopo il caos scoppiato in Vallonia alcuni mesi fa, è ancora una volta il piccolo Paese settentrionale a mettere in dubbio il CETA.

Il Belgio ha infatti presentato un ricorso alla Corte di Giustizia Europea per chiedere se l’ICS, vale a dire la clausola che permetterà a una multinazionale di fare causa a uno Stato qualora questo con una propria legge ne vada a minare i profitti, sia compatibile con il diritto europeo.

Difficilmente la sentenza arriverà a breve, ma è comunque importante che l’attenzione sul trattato resti ai massimi livelli.

Non arrendiamoci: la battaglia continua!