La tecnologia fa passi da gigante, e oggi siamo in grado di produrre software e hardware capaci di spiare chiunque e dovunque: il vero scandalo, è che esistono aziende senza scrupoli che vendono questi prodotti a regimi dittatoriali che li sfruttano per rintracciare, arrestare, e talvolta uccidere i propri oppositori.

Il profitto viene prima di tutto, anche dei diritti umani: e poco importa se i soldi incassati sono sporchi di sangue, e permettono la proliferazione di terrorismo e criminalità.

Poco importa a loro, MA NON A NOI: l’UE deve porre rimedio alla normativa che regola i cosiddetti “dual-use”, e dimostrare che è possibile esportare innovazione che sia portatrice di Pace e Giustizia.